Notificare in Romania quando il recapito del destinatario è sconosciuto

by Ester di Napoli

Dal 20 marzo 2023, è attiva la procedura attraverso la quale gli uffici giudiziari e gli ordini degli avvocati italiani potranno indirizzare direttamente al Dipartimento del Registro della Popolazione e la Gestione del Database del Ministero degli Affari Interni romeno (DEPABD) richieste concernenti indirizzi e altri dati anagrafici di cittadini di nazionalità romena.

Il “dialogo” così strutturato costituisce attuazione del regolamento (UE) 2020/1784 relativo alla notificazione e alla comunicazione negli Stati membri degli atti giudiziari ed extragiudiziali in materia civile o commerciale, applicabile dal 1° luglio 2022 e, in particolare, del suo art. 7, che stabilisce che “quando il recapito della persona alla quale deve essere notificato o comunicato l’atto giudiziario o extragiudiziale in un altro Stato membro non è noto, tale Stato membro fornisce assistenza nel determinare il recapito”. Tale procedura velocizza lo scambio d’informazioni e supera la frammentazione e la conseguente confusione per cui sino ad oggi, soprattutto gli avvocati, si rivolgevano in parte all’Ambasciata d’Italia a Bucarest, in parte all’Ambasciata di Romania a Roma nonché ai vari consolati romeni in Italia.

Le richieste devono essere trasmesse al DEPABD allegando il modulo B del regolamento 2020/1784, compilato solo in lingua romena, per l’esclusivo tramite degli indirizzi PEC già comunicati al Dipartimento romeno, all’indirizzo email international.dgep@mai.gov.ro.

Eventuali aggiornamenti agli indirizzi email in menzione possono essere inviati all’Ambasciata d’Italia a Bucarest (consolato.bucarest@esteri.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.